associazionenoema.it

NOVECENTO 2015

Il “breve” XX secolo ha mostrato fin dal suo esordio
il proprio peculiare modo di ascoltare il mondo
e restituirlo nell’arte.

Ha aperto un ventaglio di possibilità espressive
avendo già moltiplicato le capacità di comprensione.

Ha moltiplicato i vettori della lingua, della sintassi,
del pensiero musicale;
ha spalancato le porte al ‘possibile’, al visibile come all’inconscio.
Nello svolgersi delle sue visioni, delle sue tensioni e dei suoi anni ha sperimentato, ma ha anche compiuto linguaggi e strutture che il secolo in atto può riconoscere come sintesi e pilastro. E benché il legame con la dimensione liturgica sia stato mantenuto con difficoltà, sono numerosi i capolavori del genere sacro a essa dedicati che anche più di altri generi mostrano in modo evidente questo indiscutibile status.
Tre esemplari Messe polifoniche, intercalate da un solistico e suggestivo ritorno alle origini - della musica, della sacralità e dei testi -, vogliono esserne testimoni in questo breve ciclo di incontri e concerti:
elevare lo spirito è prerogativa umana
e la liturgia è da sempre in tal senso spazio
privilegiato di bellezza e verità.

Giuditta Comerci, direttore artistico

Date, programmi e interpreti

                             è un evento